Modular Software
Da 40 anni, il nuovo software gestionale italiano
Iscriviti
FATTURA ELETTRONICA BTB: istruzioni per l'uso
A cosa serve questa pagina?
Dal 1 gennaio 2019 è in vigore la Fattura Elettronica BTB (tra aziende private). Con questa pagina vorremmo spiegarti come gestirla in modo semplice, rapido e totalmente autonomo, usando un programma di fatturazione Modular Software (sia nelle versioni Online Cloud sia nelle versioni PC). Che tu abbia già un gestionale Modular Software, o che tu non sia ancora nostro cliente.
 
Come funziona, in pratica, la fattura elettronica BTB?
Quando si emette una fattura, una parcella o una nota di credito, il nostro modulo di fatturazione elettronica genera il file XML contenente il documento (così come già avveniva con i file PDF). Il file XML viene poi trasmesso all'Agenzia delle entrate (telematicamente, tramite il Sistema di Interscambio), che infine consegna la fattura al cliente. Quindi non spedirai più la fattura al cliente, ma sarà l'agenzia delle entrate a farlo, dopo averla ricevuta da te.
L'emissione della fattura elettronica ai clienti prende il nome di ciclo attivo. La ricezione della fattura dai fornitori prende invece il nome di ciclo passivo. Abbiamo realizzato due moduli, distinti e integrabili, per la gestione di entrambi i cicli, attivo e passivo.

 

La nostra soluzione (ciclo attivo)

Il modulo SVFPR01 FATTURA ELETTRONICA TRA PRIVATI (BTB) si integra a tutti i nostri software di fatturazione. Questo modulo:

  • genera il file XML di ogni fattura (cioè la "fattura elettronica")
  • lo trasmette all'Agenzia delle Entrate tramite il canale PEC (cioè invia la fattura via posta certificata)

 

Abbiamo scelto di integrare il canale PEC perché:

  • lascia "tutto come prima": continui cioè a scambiare le fatture via e-mail così come sei abituato, senza dover imparare ulteriori software di invio/ricezione.
  • ti permette di restare indipendente e autonomo: sei tu a trasmettere le fatture, senza bisogno di servizi di intermediazione esterni.
  • rende superfluo il Codice Destinatario, che quindi non deve essere richiesto né comunicato

 

In alternativa, se preferisci, puoi comunque scaricare il file XML e trasmetterlo dal sito dell'Agenzia delle Entrate o con qualsiasi altro servizio di intermediazione (ad esempio, il tuo commercialista o qualunque software di trasmissione di terze parti). 

 

Ti ricordiamo inoltre che:

  • Non è necessario firmare digitalmente le fatture elettroniche BTB. L'obbligo di firma digitale si applica solo per la fatturazione verso la pubblica amministrazione.
  • La conservazione sostitutiva delle fatture è un servizio gratutito messo a disposizione direttamente dall'agenzia delle entrate, sul portale fatture e corrispettivi. È sufficiente registrarsi su https://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it. Tutte le fatture in transito sul Sistema di Interscambio verranno automaticamente conservate a norma di legge.

 

Istruzioni per l'uso (ciclo attivo)

 

Operazioni preliminari

 

Dopo aver attivato il modulo SVFPR01 FATTURA ELETTRONICA TRA PRIVATI (BTB), completa la tua anagrafica nel menù IMPOSTAZIONI, aggiungendo i dati mancanti. In particolare:

  • il tuo REGIME FISCALE: dato obbligatorio, da chiedere al tuo commercialista, che può assumere valori da RF01 a RF19, secondo questa tabella.
  • la tua PEC: indirizzo e server SMTP (sono dati comunicati dal gestore della PEC)
  • L'indirizzo PEC del Sistema di Interscambio (destinatario delle PEC). Inizialmente è per tutti sdi01@pec.fatturapa.it

 

Completa anche l'anagrafica di ogni tuo cliente con la sua PEC o in alternativa il suo Codice Destinatario, in base alla preferenza da lui espressa.

 

Creazione e trasmissione della fattura

 

La fattura si crea come di consueto. Puoi spedirla in formato PDF direttamente al cliente (ha validità di pro forma) e contestualmente, con un solo click, spedire via PEC il relativo file XML al Sistema di Interscambio. In alternativa puoi scaricare l'XML e trasmetterlo tramite un intermediario.

Sulla tua PEC riceverai l'esito della trasmissione. Il messaggio di avvenuta consegna da parte del Sistema di interscambio ti avviserà che la transazione si è conclusa correttamente e il cliente ha ricevuto la fattura. Altrimenti riceverai una notifica di errore: dovrai correggere la fattura secondo le indicazioni e rispedire un nuovo XML.

Nel software trovi il Registro Invii SdI, nel quale viene registrato ogni invio effettuato e il relativo stato di consegna.

 

Ricorda inoltre che:

  • Dopo il primo invio, il messaggio di consegna ti attribuirà un nuovo indirizzo specifico a cui dovrai indirizzare le successive PEC (del tipo sdiXX@pec.fatturapa.it). Aggiorna nelle impostazioni la variabile "PEC destinatario SDI" con il nuovo indirizzo!
  • Soprattutto per le prime volte, ti consigliamo di testare il file XML nell'apposito software di simulazione dell'agenzia delle entrate, disponibile a questa pagina: http://sdi.fatturapa.gov.it/SdI2FatturaPAWeb/AccediAlServizioAction.do?pagina=controlla_fattura. Potrai verificare la correttezza formale delle fatture e correggere eventuali errori.

 

Gestione del ciclo passivo (fatture da fornitori)

 

Per la gestione del ciclo passivo, cioè la ricezione della fattura elettronica da parte dei tuoi fornitori, abbiamo predisposto il modulo SVFPR02 FATTURA ELETTRONICA CICLO PASSIVO, che si integra a tutti i nostri software di contabilità. Questo modulo:

  • importa il file XML di ogni fattura fornitori
  • la trasforma in un formato  leggibile e stampabile (PDF o HTML)
  • la processa all'interno del gestionale 

 

I vantaggi della gestione integrata del ciclo passivo sono notevoli:

  • registri in modo totalmente automatico la fattura fornitori in contabilità, senza dover digitare nulla, risparmiando tempo ed evitando errori
  • generi in automatico lo scadenziario pagamenti a fornitori
  • se usi il magazzino, puoi effettuare in automatico il carico di magazzino dal documento di fornitura

 

La nostra soluzione non necessita del Codice destinatario. È sufficiente comunicare a tutti tuoi fornitori il tuo indirizzo PEC. Riceverai quindi tutte le fatture in formato XML direttamente sulla PEC e potrai importarle con un click nel software gestionale. Ovviamente puoi importare anche gli XML che ricevi tramite un servizio o un software di terze parti.

 

Perchè scegliere la Fatturazione Elettronica Modular Software?
La nostra Fatturazione Eettronica è un modulo che si integra in oltre duecento titoli di fatturazione, specifici per ogni attività, presenti nel nostro catalogo. Non è quindi un prodotto standardizzato, proposto indistintamente a tutte le tipologie di azienda, ma va a comporre una soluzione gestionale altamente specifica e personalizzata per la tua attività.
 
Chi deve usare la fattura elettronica?
La fattura elettronica, a regime, riguarderà tutti i soggetti con obbligo di emissione fattura, escluso chi applica:
  • il regime forfettario (commi 54-89, art. 1, legge 190/2014)
  • il regime di vantaggio (commi 1 e 2, art. 27, decreto legge 98/2011)
  • il regime speciale degli agricoltori (articolo 34, comma 6 del Dpr 633/72)
  • le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese nei confronti di non residenti, comunitari ed extra comunitari
Ulteriori dispense sono definite nella legge finanziaria 2018.

 

Tabella dei regimi fiscali

Chiedi al tuo commercialista a quale regime fiscale appartiene la tua azienda, secondo i valori di questa tabella. Si tratta di un dato obbligatorio per la fatturazione elettronica.

RF01 Ordinario
RF02 Contribuenti minimi (art.1, c.96-117, L. 244/07)
RF03 Nuove iniziative produttive (art.13, L. 388/00) 
RF04 Agricoltura e attività connesse e pesca (artt.34 e 34-bis, DPR 633/72)
RF05 Vendita sali e tabacchi (art.74, c.1, DPR. 633/72)
RF06 Commercio fiammiferi (art.74, c.1, DPR 633/72)
RF07 Editoria (art.74, c.1, DPR 633/72)
RF08 Gestione servizi telefonia pubblica (art.74, c.1, DPR 633/72)
RF09 Rivendita documenti di trasporto pubblico e di sosta (art.74, c.1, DPR 633/72)
RF10 Intrattenimenti, giochi e altre attività di cui alla tariffa allegata al DPR 640/72 (art.74, c.6, DPR 633/72)
RF11 Agenzie viaggi e turismo (art.74-ter, DPR 633/72) 
RF12 Agriturismo (art.5, c.2, L. 413/91)
RF13 Vendite a domicilio (art.25-bis, c.6, DPR 600/73)
RF14 Rivendita beni usati, oggetti d’arte, d’antiquariato o da collezione (art.36, DL 41/95)
RF15 Agenzie di vendite all’asta di oggetti d’arte, antiquariato o da collezione (art.40-bis, DL 41/95)
RF16 IVA per cassa P.A. (art.6, c.5, DPR 633/72)
RF17 IVA per cassa (art. 32-bis, DL 83/2012)
RF18 Altro
RF19 Regime forfettario (art.1, c.54-89, L. 190/2014)

We-Commerce ©2019